Cerca

Da Venezia a Urbino

Aggiornamento: 26 nov 2021

Nel 1506, il veneziano Pietro Bembo, figura influente nello sviluppo della lingua italiana, si trasferì a Urbino.



Ad Urbino conobbe la raffinata corte del Montefeltro Castiglione, Bibbiena... Avendo deciso di non intraprendere la carriera politica nella Repubblica di Venezia, e di dedicarsi allo studio. Non riuscì a stabilirsi a Roma, ma, grazie ad Elisabetta Gonzaga, fu ospitato dal Duca di Urbino, dove visse fino al 1512. Tuttavia, la permanenza di Bembo ad Urbino non doveva essere così lunga...


Nel 1508 egli ottenne la tonsura e, per continuare la sua carriera ecclesiastica, nel 1512 si trasferì a Roma.


Questi anni furono cruciali per la preparazione della Prose della lingua volgare, con la quale salì ai massimi livelli della sua carriera di umanista. E la sua raccolta di Rime.


Le lettere che scrisse in questo periodo sono considerate, e gettano luce sull'elaborazione delle sue idee letterarie, dove Petrach era un modello dominante e che alla fine lo portò ad allontanarsi dalla vita di corte. Per questo motivo più avanti nella sua vita potrebbe aver eliminato un buon numero di lettere scritte in questi anni, si discutono alcune dubbie datazioni del suo epistolario.





0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti