Cerca

LE FATE DELLA BELLEZZA


Nel lontano 1588, una giovane da poco divenuta sedicenne, dal nome di Dorina, incrociò per strada una ragazza bellissima, completamente vestita di bianco, che le passò affianco senza dire una parola; Dorina rimase come paralizzata a contemplare la sua bellezza. Questo fatto così strano si verificò nuovamente per altre due volte, mentre costei faceva ritorno a casa. La quarta volta avvenne qualcosa di diverso: la donna in bianco le rivolse la parola.



"Di', piccola Dorina, non ti piacerebbe divenir bella come me?".

Dorina rimase sconvolta, dato che la donna conosceva il suo nome.


In quei giorno, nella città di Venezia stavano avvenendo lunghi processi per stregoneria e la prima cosa che balzò in mente a Dorina fu che la donna potesse essere una strega. Quest'ultima finalmente si presentò col nome di Laura e svelò alla sedicenne il segreto per ottenere tale bellezza. Dorina, di notte, avrebbe dovuto rinchiudersi in camera sua, coprire tutti i mobili con lenzuola bianche e cospargere il proprio corpo nudo col liquido d'una ampolla da lei fornita. E così avrebbe fece la giovane...


Nelle tradizioni e nelle leggende della Venezia cinquecentesca, le “fade”, ossia le fate, vestite di bianco, che apparivano durante le magiche notti, erano spiriti di donne morte di parto. Esse si mescolavano ai vivi sotto forma di dolci e bellissime fanciulle, ma la loro vera natura era tradita da orribili piedi stravolti o caprini. Questi erano esseri infidi e pericolosi, capaci, tuttavia, di donare ricchezza e bellezza. Superstizioni, illusioni, miti che son stati, nel tempo, posti sulla carta. Inchiostro nero su fogli bianchi, terreno fertile per la coltivazione di queste leggende.


Venezia, come molte altre città del Veneto, è pregna di racconti simili. Racconti che aspettano solo d'esser smascherati... Cosa stiamo aspettando, dunque? Sveliamo assieme le storie della celeberrima città lagunare. Quella che è definita come una delle città più belle al mondo ha davvero tanto da offrire.



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti