Cerca

Piazza Duomo: porta d’ingresso alla città sotterranea



Il 25 febbraio 2009, in qualità di assessore ai lavori pubblici, presentai alla Giunta Municipale la deliberazione n. 45, che prevedeva l’acquisizione dello studio donato dal prof. arch Franco Stella per la sistemazione di piazza Duomo.



Il progetto prevede lo "Studio per la risistemazione di Piazza Duomo" con un progetto che restituisce una nuova spazialità per la piazza. Il contorno della piazza viene confermato senza modificarne la visione (fianco orientale del Duomo, Palazzo Vescovile, palazzo della Canonica, Palazzetto Roma, l’Oratorio del Gonfalone, l’edificio delle Opere Sociali); mentre la parte centrale si configura come una piazza ipogea che mette in comunicazione la città storica con uno straordinario contesto di Vicenza romana, ora visibile attraverso i resti del criptoportico romano, accessibile da un ingresso inadeguato. “Il progetto prevede, in forma moderna l’antica figura del quadriportico, che appare in piazza Duomo come una “piazza nella piazza”, la Porta di ingresso al criptoportico, alle aree archeologiche sottostanti il Duomo e il Palazzo del Vescovado. In alternativa a una molteplicità di quasi “invisibili” accessi, questa unica nuova Porta d’ingresso è pensata come un luogo pubblico ben visibile, attraente ed importante della città. L’arch. Stella prevede “attorno al portico numerosi locali per l’accoglienza e l’informazione del visitatore, biglietterie, aule didattiche, punti di informazione sulla città.”


La proposta è completata da una nuova configurazione architettonica del palazzo della canonica. Lo studio è corredato da un preventivo di spesa per le ricerche archeologiche preliminari: indagine endoscopica non distruttiva e campagna di indagini archeologiche. Il tutto, condizionato alla preventiva autorizzazione della competente Soprintendenza, che non diede l'assenso; prevedeva una spesa di € 103.488, comprese le opere di ripristino del terreno. Ora i tempi potrebbero essere maturi per riprendere il progetto ed arricchire il centro storico di Vicenza con una nuova centralità, realizzata su un’idea di grande significato come quella del prof Franco Stella, architetto vicentino di fama internazionale. La meritoria associazione Vicenza in Centro potrebbe magari farsi promotrice di una iniziativa per trarre dal cassetto il progetto, per realizzare una porta di ingresso alla Vicenza sotterranea e far ammirare le sue valenze storiche e le sue origini dall’impianto romano.



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti